Cos'è

L’Assegno di Ricollocazione (AdR) è un voucher per disoccupati spendibile presso la ProjectLife Calabria, che dà diritto ad un servizio di assistenza intensiva e personalizzata per la ricerca di occupazione.

Per chi è

L’Assegno di ricollocazione è destinato a

  1. Beneficiari Reddito di Cittadinanza;
  2. Lavoratori coinvolti nell’accordo di ricollocazione di cui all’articolo 24-bis del decreto legislativo n. 148/2015 (nello specifico i lavoratori coinvolti nella riduzione e/o sospensione dell’attività lavorativa, appartenenti agli ambiti aziendali o profili professionali per i quali sia stato dichiarato un esubero).
  3. Percettori della Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) la cui durata di disoccupazione eccede i quattro mesi (con l’entrata in vigore del Decreto-legge 28 gennaio 2019 n. 4, pubblicato in Gazzetta ufficiale n. 23 del 29 gennaio 2019, che istituisce il Reddito di cittadinanza, a partire dal 29 gennaio 2019 non sarà possibile richiedere nuovi assegni di ricollocazione per i lavoratori in NASpI disoccupati da almeno 4 mesi. Infatti, l’articolo 9, comma 7, del Decreto-legge dispone la sospensione fino al 31 dicembre 2021 dell’erogazione dell’assegno di ricollocazione ai soggetti di cui all’art. 23, comma 1, del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 150).

La ProjectLife Calabria, in qualità di Soggetto Erogatore accreditato dall’ANPAL, gestirà la misura in tutte le fasi previste dal programma.

A cosa serve

A potenziare le attività di supporto alla ricerca di occupazione. Il destinatario dell’AdR beneficerà di un servizio personalizzato per la ricerca intensiva di una nuova occupazione volto al reinserimento nel mondo del lavoro in tempi brevi.

Come si richiede

Entro 30 giorni dal riconoscimento del Reddito di Cittadinanza, il beneficiario è convocato dal Centro per l’Impiego di appartenenza nel caso in cui appartenga ad un nucleo familiare in cui vi sia almeno un componente in possesso dei seguenti requisiti al momento della richiesta del RdC:

  • Assenza di occupazione da non più di due anni;
  • Età inferiore a 26 anni;
  • Essere beneficiario di un ammortizzatore sociale per la disoccupazione involontaria o averne terminato la fruizione da non più di un anno;
  • Aver sottoscritto negli ultimi due anni un Patto di servizio in corso di validità presso i CPI ai sensi dell’art. 20 del D.Lgs. n. 150/2015.

Inoltre, sempre dopo 30 giorni dal riconoscimento del RdC, dovrà essere resa la Dichiarazione di Immediata Disponibilità da tutti i componenti del nucleo familiare del beneficiario.

Cosa prevede

L’assegno di ricollocazione prevede:

  • L’affiancamento di un tutor al beneficiario del RDC;
  • La sottoscrizione di un programma di ricerca intensiva della nuova occupazione e la relativa area, con la specifica dell’eventuale percorso di riqualificazione professionale;
  • L’obbligo da parte del beneficiario del RDC di svolgere le attività programmate con il tutor;
  • L’obbligo da parte del beneficiario del RDC di accettare un’offerta di lavoro congrua;
  • L’obbligo da parte del soggetto erogatore del servizio di comunicare all’ANPAL il rifiuto ingiustificato, da parte del beneficiario del RDC, di svolgere le attività previste dal programma di ricerca intensiva o un’offerta di lavoro congrua;
  • La sospensione dell’Assegno di Ricollocazione, nel caso di assunzione in prova o a termine, con eventuale ripresa del servizio dopo l’eventuale conclusione del rapporto entro il termine di sei mesi.

Agevolazioni per l'impresa che assume

Le imprese che assumono un beneficiario di RdC nei primi 18 mesi di fruizione del beneficio ottengono un incentivo sotto forma di esonero contributivo non inferiore a 5 mesi e con un massimale di €. 780,00 mensili.

Cos'è

L’Assegno di Ricollocazione (AdR) è un voucher per disoccupati spendibile presso la ProjectLife Calabria, che dà diritto ad un servizio di assistenza intensiva e personalizzata per la ricerca di occupazione.

Per chi è

L’Assegno di ricollocazione è destinato a

  1. Beneficiari Reddito di Cittadinanza;
  2. Lavoratori coinvolti nell’accordo di ricollocazione di cui all’articolo 24-bis del decreto legislativo n. 148/2015 (nello specifico i lavoratori coinvolti nella riduzione e/o sospensione dell’attività lavorativa, appartenenti agli ambiti aziendali o profili professionali per i quali sia stato dichiarato un esubero).
  3. Percettori della Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) la cui durata di disoccupazione eccede i quattro mesi (con l’entrata in vigore del Decreto-legge 28 gennaio 2019 n. 4, pubblicato in Gazzetta ufficiale n. 23 del 29 gennaio 2019, che istituisce il Reddito di cittadinanza, a partire dal 29 gennaio 2019 non sarà possibile richiedere nuovi assegni di ricollocazione per i lavoratori in NASpI disoccupati da almeno 4 mesi. Infatti, l’articolo 9, comma 7, del Decreto-legge dispone la sospensione fino al 31 dicembre 2021 dell’erogazione dell’assegno di ricollocazione ai soggetti di cui all’art. 23, comma 1, del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 150).

La ProjectLife Calabria, in qualità di Soggetto Erogatore accreditato dall’ANPAL, gestirà la misura in tutte le fasi previste dal programma.

A cosa serve

A potenziare le attività di supporto alla ricerca di occupazione. Il destinatario dell’AdR beneficerà di un servizio personalizzato per la ricerca intensiva di una nuova occupazione volto al reinserimento nel mondo del lavoro in tempi brevi.

Come si richiede

Entro 30 giorni dal riconoscimento del Reddito di Cittadinanza, il beneficiario è convocato dal Centro per l’Impiego di appartenenza nel caso in cui appartenga ad un nucleo familiare in cui vi sia almeno un componente in possesso dei seguenti requisiti al momento della richiesta del RdC:

  • Assenza di occupazione da non più di due anni;
  • Età inferiore a 26 anni;
  • Essere beneficiario di un ammortizzatore sociale per la disoccupazione involontaria o averne terminato la fruizione da non più di un anno;
  • Aver sottoscritto negli ultimi due anni un Patto di servizio in corso di validità presso i CPI ai sensi dell’art. 20 del D.Lgs. n. 150/2015.

Inoltre, sempre dopo 30 giorni dal riconoscimento del RdC, dovrà essere resa la Dichiarazione di Immediata Disponibilità da tutti i componenti del nucleo familiare del beneficiario.

Cosa prevede

L’assegno di ricollocazione prevede:

  • L’affiancamento di un tutor al beneficiario del RDC;
  • La sottoscrizione di un programma di ricerca intensiva della nuova occupazione e la relativa area, con la specifica dell’eventuale percorso di riqualificazione professionale;
  • L’obbligo da parte del beneficiario del RDC di svolgere le attività programmate con il tutor;
  • L’obbligo da parte del beneficiario del RDC di accettare un’offerta di lavoro congrua;
  • L’obbligo da parte del soggetto erogatore del servizio di comunicare all’ANPAL il rifiuto ingiustificato, da parte del beneficiario del RDC, di svolgere le attività previste dal programma di ricerca intensiva o un’offerta di lavoro congrua;
  • La sospensione dell’Assegno di Ricollocazione, nel caso di assunzione in prova o a termine, con eventuale ripresa del servizio dopo l’eventuale conclusione del rapporto entro il termine di sei mesi.

Agevolazioni per l'impresa che assume

Le imprese che assumono un beneficiario di RdC nei primi 18 mesi di fruizione del beneficio ottengono un incentivo sotto forma di esonero contributivo non inferiore a 5 mesi e con un massimale di €. 780,00 mensili.

Invia una richiesta

Invia una richiesta

OFFERTE DI LAVORO

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Usiamo WooCommerce come sistema di acquisto. Per il carrello e l'elaborazione degli ordini verranno memorizzati 2 cookies. Questi cookie sono strettamente necessari e non possono essere disattivati.
  • woocommerce_cart_hash
  • woocommerce_items_in_cart

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi