fbpx

Inserisci la parola chiave

Inail 2020, assunzioni come sorveglianza sanitaria

Inail 2020, assunzioni come sorveglianza sanitaria

La sorveglianza sanitaria periodica nel luogo di lavoro rappresenta una misura di prevenzione di carattere generale, quindi non va interrotta, in particolar modo nell’attuale fase di ripresa delle attività produttive, in seguito all’emergenza Coronavirus. Come ricorda, infatti, il punto dodici del “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro”, sottoscritto tra le parti sociali il 14 marzo e integrato il 24 aprile scorso, che contiene previsioni di carattere generale dirette a tutelare salute e sicurezza dei lavoratori nello svolgimento delle attività produttive.
In seguito all’emergenza Coronavirus, l’INAIL, Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli infortuni sul Lavoro, dà l’opportunità a tutti coloro che sono iscritti al programma Garanzia Giovani, di essere assunti come personale da impiegare per le attività di sorveglianza sanitaria. Il decreto legge sul “Rilancio”, del 19 maggio 2020 n. 34, all’art. 83, ha previsto nuove misure a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese relative alla fase 2 del piano di gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19, e fissa a 105 milioni di euro il budget disponibile. Questa iniziativa ha lo scopo di consentire all’INAIL di effettuare le attività di sorveglianza sanitaria eccezionale nei luoghi di lavoro, per garantire lo svolgimento in sicurezza delle attività produttive e commerciali in relazione al rischio di contagio da virus SARS-CoV-2.
Gli inserimenti saranno effettuati tramite il Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani, gestito dall’Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro, previa convenzione con l’ANPAL. Fino alla data di cessazione dello stato di emergenza sanitaria, i datori di lavoro pubblici e privati devono assicurare il controllo sanitario dei lavoratori maggiormente esposti al rischio di essere contagiati e, se non sono sottoposti all’obbligo di nominare il medico competente, possono rivolgersi alle Aziende Sanitarie locali o all’INAIL, che provvedono con propri medici del lavoro. Per questo motivo le assunzioni 2020 INAIL saranno effettuate mediante contratti di lavoro a tempo determinato connessi al periodo di emergenza.
Le figure ricercate saranno nell’ambito sanitario, tecnico-specialistico e di supporto per la sorveglianza sanitaria, dovranno avere meno di 30 anni, essere disoccupato e/o inoccupato e non essere inserito in un percorso scolastico o formativo iscriviti al programma Garanzia Giovani.
Al momento è presto per parlare di candidature poiché bisogna attendere la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto legge definitivo.

close

Iscriviti

Potrai rimanere aggiornato sulle ultime notizie di lavoro, concorsi, formazione. Inoltre potrai ricevere codici sconto per l'acquisto dei nostri prodotti.

Lascia un commento

La tua email non sarà mostrata.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.